Dal sodalizio imprenditoriale fra la multinazionale bergamasca e la società Alta irpina rinasce l’area industriale della Rifometal.

Sabato 2 marzo la presentazione del piano industriale 2019-2023.

Nell’area industriale di Nusco (Avellino), dove prima c’era la Rifometal ora c’è Alluminio Italia, grazie all’investimento di Fecs, gruppo industriale bergamasco attivo nel settore dell’alluminio che fa capo all’imprenditore Olivo Foglieni, vicepresidente di Confindustria Bergamo.

La struttura di Contrada Fiorentine, che rientra nel polo della pressofusione, dopo cinque anni di fermo riapre i battenti senza contare su finanziamenti pubblici, ma grazie ad Alluminio Italia, azienda composta al 51% dal gruppo Fecs e al 49% dalla Service & Trading di proprietà di Giuseppe Martinelli, imprenditore di Sant’Angelo dei Lombardi.

 

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU BERGAMONEWS